Questo articolo ha l’intento di spingere il lettore a distogliere, per un momento, lo sguardo dalla contingenza operativa per acquisire una maggiore consapevolezza del quadro d’insieme. Il pretesto è la Comunicazione d’Impresa nella governance, ma il modello di pensiero trasversale può, deve, essere utilizzato per abbracciare meglio i meccanismi aziendali promuovendo, nel contempo, la Cultura d’Impresa. Troppo spesso relegata agli studi accademici, dove a poco serve, invece che leva solida e vitale da declinarsi concretamente -prima internamente e poi nell’intorno, (sul territorio)- nell’ecosistema aziendale per uno sviluppo efficace, costante e profittevole. 

La Legge finanziaria 2018 cambia e introduce diverse condizioni che mutano il quadro d’insieme, i contesti e gli ambiti dove operare, sia pubblici che privati. Conoscere gli elementi costitutivi e le aree d’intervento della nuova Legge finanziaria recependo, con il supporto di questo libro e di questo blog, le istruzioni d’uso per come meglio interagire, non dovrebbe far perdere di vista lo scopo principale del nostro operato. Essere consapevoli, identificare gli elementi primari dell’intraprendere ponendoci nella vantaggiosa condizione d’intuire come alzare lo sguardo e affermare sempre la nostra visione d’impresa.

Questo per non subire e rincorrere gli eventi, ma cercare di anticiparli capendo, nel contempo, quali possano essere le migliori azioni e strategie da progettare e attuare per il benessere della nostra attività. Certamente le argomentazioni sono ampie e ogni volta andrebbero contestualizzate sulle singole realtà aziendali, come nelle diverse tipologie, interagendo con imprenditori, artigiani, commercianti, professionisti e manager aziendali, operatori finanziari…